Gli standard per l’accoglienza fuori famiglia: un inquadramento normativo

Gli standard per l’accoglienza fuori famiglia: un inquadramento normativo

Il progetto CarINg ha come protagonisti i ragazzi e le ragazze che vivono fuori dalla propria famiglia di origine. L’obiettivo del report ” Analisi degli standard per l’accoglienza fuori famiglia: inquadramento normativo” è quello di fornire un quadro completo degli standard previsti – a livello internazionale, nazionale e infine locale – per la loro accoglienza (in strutture residenziali o in affidamento familiare).

Nella sezione introduttiva, i partner di progetto forniscono una breve descrizione delle principali indicazioni programmatiche elaborate a livello internazionale dalla “Convenzione ONU per i diritti dei bambini e degli adolescenti” e dalle “Linee Guida sull’ accoglienza dei bambini fuori dalla famiglia d’origine”.

La seconda sezione è dedicata agli standard nazionali, un quadro della normativa di riferimento e gli strumenti di indirizzo adottati in Italia sul tema dell’accoglienza dei minori nei servizi residenziali e in affidamento familiare. Segue un focus sui care leaver, partendo dalla definizione del termine nel contesto italiano per concentrarsi poi sulle principali traiettorie di uscita dal sistema di cura (leaving care) individuate; infine, il report ripercorre in breve l’evoluzione degli interventi e delle politiche nazionali a loro rivolte.

Le attività del progetto CarIng si svolgono sul territorio toscano e per questo motivo il report dedica ampio spazio alla descrizione degli standard regionali, sia per quanto riguarda il percorso di affidamento, sia rispetto alle strutture residenziali che accolgono care leaver e futuri care leaver. L’analisi prosegue con una descrizione del funzionamento del sistema nei due territori dove si svolgono le attività del progetto CarIng, ovvero il Comune di Firenze e l’area Pratese.

Il report si conclude con alcune riflessioni mirate a inserire nel quadro presentato il progetto CarINg e i suoi benefici, sia per i care leaver che per i vari operatori dei servizi coinvolti, sottolineandone il potenziale impatto di lungo termine e gli elementi critici per garantire la sostenibilità dei risultati al termine del progetto.

È possibile sfogliare il report e scaricare la pubblicazione completa dalla sezione Documenti

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.